Luigi Socci, nostro concittadino poeta e performer, si aggiudica il premio Ciampi 2017

Di lui i critici, fra le molte analisi, hanno detto che è il poeta dell’”ironia tragica” e del “comico assoluto”. Dei testi nati anche per “parlare in maschera”, per fare ridere “a denti stretti”. Quindi è una notizia che fa battere le mani soprattutto a chi si rispecchia nel mondo del circo e dei maghi da fiera, quella della vittoria di Luigi Socci al premio Piero Ciampi Valige Rosse 2017, Città di Livorno. E che come medaglia prevede la pubblicazione di una nuova plaquette dell’autore, “Prevenzioni del tempo”, presto nelle librerie. Un riconoscimento più che meritato per questo autore di vastissimo sapere, non solo letterario, ma anche cinematografico, musicale e di arte contemporanea. Socci da sempre, ad Ancona e per chi ci abita, è un instancabile agitatore culturale: dal festival poetico La punta della lingua, organizzato con l’associazione Nie Wiem, ai numerosi Poetry Slam convocati in città. Riguardo agli slam, oltre a esserne scafato performer e “cerimoniere”, il nostro concittadino è stato fra i primissimi a portare in Italia questa competizione basata sull’oralità, ed è uno dei direttori artistici del campionato italiano della Lega Italiana Poetry Slam (L.I.P.S.) Marche-Umbria. Per chi ancora non conosce la sua opera, si cerchi in libreria “Il rovescio del dolore” (Italic Pequod, 2013).

Complimenti a Luigi Socci per la vittoria all’importante Premio Ciampi, e benvenute alle nuove poesie del suo “Prevenzioni del tempo”.

0 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *